Intervista a Marco Aurelio Fontana

Team Bianchi Countervail – Con la medaglia di bronzo ai Giochi Olimpici di Londra 2012, Marco Aurelio Fontana è entrato nel gotha mondiale della mountain bike: dal cross country al ciclocross, il biker del Team Bianchi rappresenta la punta di diamante del movimento off-road in casa Italia. Fontana sarà tra guest star della HERO Südtirol Dolomites 2017, perché anche lui vuole respirare il profumo di cosa vuol dire essere HERO!

Credits_Michele Mondini (2).jpg


Marco Aurelio Fontana, cosa rappresenta per te la nuova squadra, il Team Bianchi Countervail?

Una certezza e al contempo una grossa novità. Correre per il Reparto Corse significa avere tutto il necessario per essere al top e con il mio ingresso c’è stata una grossa ventata di entusiasmo pur mantenendo quello stile italiano che ci contraddistingue nel mondo.

 

Nella tua carriera quando ti sei sentito un “eroe”?

Preferisco siano gli altri a definire un atleta "eroe", meglio non autoelogiarsi. Certo, ho vissuto gare epiche come quelle delle Olimpiadi: Londra per la medaglia e la gloria, Rio per la delusione e la sfortuna.

 

Cosa sono per te le Dolomiti?

Personalmente ci sono stato pochissime volte, ma ritengo siano un patrimonio unico da salvaguardare e promuovere, che abbiamo la fortuna di avere dietro casa.

 

Chi è il tuo HERO ispiratore?

Steve Peat, un atleta dal carisma infinito che ha fatto scuola in Inghilterra per la pratica della Downhill: 16 prove di Coppa del Mondo vinte, un titolo mondiale e soprattutto un sorriso per tutti.

 

Che opinione ti sei fatto della HERO?

Di una sfida con sé stessi, prima che con gli altri. Bisogna essere tosti per arrivare alla finish line.

 

Qual è il tuo rapporto con le Marathon e con la community delle granfondo?

Per le mie caratteristiche prediligo le gare corte, ma l’esperienza fatta alla Cape Epic 2013 mi ha fatto capire che ci vogliono tante doti per eccellere nelle gare di 4/5 ore e che la componente avventura arriva ancora prima di quella agonistica.

 

Sarai al via della HERO? Se sì, con quale obiettivo?

Sarò presente il venerdì per incontrare amici e tifosi in una lunga signing session, voglio vedere in faccia gli Eroi prima della battaglia. Per la gara decideremo più avanti in stagione, in base a come procede la preparazione: se ci saranno le condizioni potrei schierarmi ai nastri di partenza insieme a tutti gli altri riders!

 Credits_Michele Mondini.jpg 

Credits Bettini Photo

Official

HERO SHOP

Acquista i prodotti ufficiali Hero

Vai allo shop online

Follow US

E-mail sign up

Be the first to know about Hero


Elenco completo hotels

© 2017 Associazione sportiva Sellaronda HERO | P. IVA 02683860213